visita il nuovo sito di Tapirulan
Tapirelax
01.10.2006
NOTTE CHE SE NE VA...
Autore: Fratearrigo

Tutte le notti sogno di correre. In un posto che non conosco. Per arrivare chissà dove.Ma forse corro per niente.Magari non devo andare da nessuna parte.È uno spreco di energie gratuito, tanto per buttare al vento le poche risorse che mi ritrovo. Non lo faccio abbastanza quando sono (apparentemente) sveglio... adesso mi capita pure quando dormo.Intanto corro.Per modo di dire. Perché mi sembra di muovermi in una melassa densa e avvolgente. Movenze da slow motion cinematografica. Un passo, un millimetro. È frustrante. Faccio una fatica boia. E io non c'ho il fisico. Mai avuto. Il mio è più che altro un tisico.Non amo essere definito magro. Io sono paradigmatico, essenziale. Suona meglio. Sembra chissà cosa, e invece è proprio quello che sembra.Il paesaggio intorno rimane invariato. Come in un rullo dipinto che si muove ancora più lentamente di me. Solidarietà. O beffa. Difficile stabilirlo. E, se devo essere del tutto sincero, nemmeno ho voglia di farlo. A cosa mi serve? A niente. Non smetterò certo di correre per questo.Ma quando suona, la sveglia?Mai che interrompa gli incubi.Lei si è specializzata nel troncarmi a mezzo i sogni piacevoli, o quelli in cui cerco disperatamente di fare qualcosa che mi darebbe un minimo di soddisfazione. Come quella volta che cercavo di conoscere biblicamente una perfetta sconosciuta. Il pigolio elettronico mi ha sorpreso mentre... oddio chi se lo ricorda cosa stavo esattamente per fare...Meglio non pensarci. Ho già il mio bel daffare. Sono qui che corro come un forsennato. Anzi: vorrei correre come un forsennato. Invece annaspo come il cugino povero del bradipo.La cosa strana è che non sudo. E non ho il fiatone.Non posso nemmeno dire che mi sento vagamente kafkiano. La situazione non è strana o inconsueta, ma solo fastidiosa. Bestia, ma che fastidio che c'ho...Toh, c'è qualcosa in lontananza. Finalmente una novità. No, perché la cosa cominciava a farsi un po' troppo monotona. Vediamo cos'è. Mah, così su due piedi sembrerebbe proprio... Ecco, sì: direi che...PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPILo sapevo. L'ha fatto un'altra volta. Mi ha tirato giù dal letto proprio sul più bello.Mai una volta che quella peripatetica si occupasse dei falli di sua esclusiva pertinenza.Non scoprirò mai che cos'era.Perché io lo so già. Stanotte mi addormenterò. Sognerò di correre. Come ieri notte. Come l'altra notte. Come le notti precedenti.E quando vedrò qualcosa in lontananza...PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI PIPIPI

FRATEARRIGO [fratearrigo@hotmail.com]

 

I commenti sono chiusi | Archivio articoli

Commenti [0 commenti]
I commenti sono chiusi | Archivio articoli
 
Tapirelax | Articoli recenti
22.07.2013
Echi di celluloide - 23: "Dexter"
[Autore: Matteo Fontana]
30.04.2013
Io come te sono
[Autore: Zumba]
08.04.2013
Echi di celluloide - 22: ''The closer'', gliallo slapstick
[Autore: Matteo Fontana]
02.04.2013
La seconda linea
[Autore: A.marti]
25.03.2013
Music corner - 51: La band pił media del mondo
[Autore: UfJ]
11.03.2013
Cin cin
[Autore: Mr. Orpo]
01.03.2013
Music corner - 50: Famosa rock band italiana. Tre lettere
[Autore: UfJ]
25.02.2013
Echi di celluloide - 21: ''The mentalist'', il fascino dei prestigiatori
[Autore: Matteo Fontana]
05.02.2013
La cittą degli angeli
[Autore: A.marti]
Archivio articoli
 
 

Associazione Culturale Tapirulan
C.F. 90006350194
P.I. 01521680197

Sede legale
Via Platina 21
26034 Piadena (CR)



Sede operativa
Corso XX Settembre 22
26100 Cremona



Webmaster
French+Coma

Contatti
info@tapirulan.it

Tapirulan su Facebook
Tapirulan su Twitter
Blog.Tapirulan.it

Privacy Policy
Area Privata