visita il nuovo sito di Tapirulan
Tapirelax
28.10.2005
IL COPROLOGO - 1
Autore: Topus

Il nome di questa rubrica affonda le proprie radici nella lingua greca; il prefisso Copro-, infatti, deriva dal greco e significa cacca.
E sar? proprio il leit-motiv della cacca ad aleggiare (mmh, che profumo) in questa rubrica. In ogni articolo che apparir? verr "sviscerato" (certo che usi sempre di quei termini ndRa) un aspetto riguardante la cacca e tutto ci che vi connesso, anche in senso allegorico, insomma tutto ci che rientra nel campo di studio della coprologia.
In questo primo articolo non posso non iniziare con un bel excursus storico che mostri l'importanza dello scarto organico nel corso dei secoli. Sarete stupiti dalla gamma di informazioni che ci pu regalare un singolo cilindretto. Si dice che le gioie della vita siano quattro: mangiare, dormire, scopare e cagare.
Ebbene, le prime forme di vita apparse sulla Terra, organismi procarioti unicellulari e asessuati, erano creature estremamente infelici in quanto potevano godere di sole due gioie: mangiare e defecare.
La loro vita si riduceva a queste sole azioni, da qui il detto "Che vita di m....!".
Balziamo avanti di un paio di miliardi di anni e troviamo i dinosauri che, pur godendo di tutte e quattro le gioie, ne producono una in particolare in quantit? industriale. Oggi esiste una branca della paleontologia che si occupa di studiare i coproliti, cio feci di dinosauro fossilizzate.
Provate ad immaginare un ricercatore con vent'anni di studi alle spalle, nel suo tetro stanzino illuminato da una lampadina a 12w (per risparmiare), mentre sta per sezionare uno stronzo di parasaurolofo.
Sentite l'emozione crescere in lui, un qualcosa che viene da dentro e prepotentemente chiede di uscire... ecco che la storia si ripete, il ricercatore come il dinosauro uniti in un unico progetto cosmico.
E apri la finestra dopo che hai tirato l'acqua.
A proposito di dinosauri interessante il caso del Coprosauro, un dinosauro veramente di merda che infatti si estinto nel giro di cinque mesi (alcuni dicono che si sia evoluto in un ominide dal quale in parte discendiamo, che abbiano ragione?).
Comunque le prime notizie scritte riguardo la cacca le abbiamo da un cilindro di argilla rinvenuto ad UR.
Secondo alcuni studiosi questo documento farebbe parte del mitico e mai trovato "Invocazioni e Deiezioni e che Anu abbia piet? delle vostre anime" del leggendario mistico sumero Bilgamesh Enlilu.
Il cilindro, inciso di cuneiformi su tutta la superficie, sarebbe un frammento del capitolo "Sacrifizi e Orifizi" nel quale si narra anche dei mistici copromanti, sacerdoti che praticavano la lettura del futuro attraverso le feci del re.
Secondo altri studiosi per, il cilindro in questione non affatto di argilla e quelli che sembrano caratteri cuneiformi arcaici sono in realt? tracce dei semi di melograno che il re aveva mangiato la sera prima.
Entrambe le versioni per lasciano spazio all'esistenza dei copromanti.
E' curiosa anche la storia dell'isola di Cipro. Circa 4000 anni fa Cipro era un'isola abbastanza snobbata, infatti conteneva solo sassi, erba, capre e attraverso le capre, cacca.
Un giorno un idiota mercante acheo arriv per sbaglio a Cipro (che a quel tempo si chiamava Copros per ovvi motivi) e chiese informazioni sull'isola al re in persona, il quale rispose che era "tutta Capros e Copros" (capre e merda).
Sembra, per, che l'acheo, usurato da una vita di biechi sotterfugi e feroci contrattazioni, abbia inteso "tutta Capros e Cupros"(cio capre e rame) e abbia offerto al re un miniappartamento a Micene in cambio dell'isola. Il re, la cui unica colpa era di essere nato in un posto simile, accett al volo incoronando l'acheo come nuovo re.
Questi, una volta avvedutosi dell'errore, non ammise mai il proprio abbaglio e ribattezz l'isola Cupros (cio rame), da cui l'odierno Cipro; ma non gli and bene. Fin i suoi giorni in una miniera di Kattusa, la polizia ittita lo aveva arrestato mentre contrabbandava rame anatolico spacciandolo per rame di Cipro.

Bene, per oggi tutto; nuove notizie e nuove storie riempiranno questa rubrica per aiutarvi nella costante ricerca del sapere, attivit? che nobilita l'uomo e lo differenzia dai gasteropodi marini.

TOPUS [topus@tapirulan.it]

 

Scrivi un commento | Torna all'inizio | Archivio articoli

Commenti [9 commenti]

Le abitudini alimentari di Topus sono molto più inquietanti, credi a me...

Del | 23.11.2005  19:08 

ciò che all'apparenza potrebbe essere definito un saggio di m... ad un lettore attento non potrà sfuggire qualche rara perla. (probabilmente l'autore aveva mangiato ostriche prima di sedersi per ... ehm, creare, sì diciamo così).

Bilbo | 21.11.2005  14:12 

Me lo ricordo! Il mitico "Mi manda Topus" sulla carta igienica!

Liceanzio | 16.11.2005  11:00 

Sublime! Topus, dopo una vita intera dedicata agli studi in materia (organica), ha finalmente deciso di dare luce alle sue ricerche. Lo ricordo ancora quando, da giovane, iniziò il suo interesse per l'argomento e pubblicò un imprescindibile saggio sulla carta igienica! Il suo genio ora è maturo!

French | 10.11.2005  10:40 

Questo articolo mi puzza...

Ra | 07.11.2005  14:13 

Voi siete pazzi... ma questo "Topus" è quello più malato di tutti...

Lorenzo | 07.11.2005  11:37 

Topus è tozzo!

Ra | 07.11.2005  91:0 

Finalmente qualcuno che capisce al nobiltà dell'argomento!

Topus | 06.11.2005  18:11 

Topus si conferma ancora una volta un grandissimo esperto (il più grande) in materia di sterco e affini!

Giorgio | 06.11.2005  17:03 

Archivio articoli
 
Tapirelax | Articoli recenti
22.07.2013
Echi di celluloide - 23: "Dexter"
[Autore: Matteo Fontana]
30.04.2013
Io come te sono
[Autore: Zumba]
08.04.2013
Echi di celluloide - 22: ''The closer'', gliallo slapstick
[Autore: Matteo Fontana]
02.04.2013
La seconda linea
[Autore: A.marti]
25.03.2013
Music corner - 51: La band pi media del mondo
[Autore: UfJ]
11.03.2013
Cin cin
[Autore: Mr. Orpo]
01.03.2013
Music corner - 50: Famosa rock band italiana. Tre lettere
[Autore: UfJ]
25.02.2013
Echi di celluloide - 21: ''The mentalist'', il fascino dei prestigiatori
[Autore: Matteo Fontana]
05.02.2013
La citt degli angeli
[Autore: A.marti]
Archivio articoli
 
 

Associazione Culturale Tapirulan
C.F. 90006350194
P.I. 01521680197

Sede legale
Via Platina 21
26034 Piadena (CR)



Sede operativa
Corso XX Settembre 22
26100 Cremona



Webmaster
French+Coma

Contatti
info@tapirulan.it

Tapirulan su Facebook
Tapirulan su Twitter
Blog.Tapirulan.it

Privacy Policy
Area Privata