visita il nuovo sito di Tapirulan
Tapirelax
14.06.2011
MUSIC CORNER - 34
Wacky Race invades Rho
Autore: Gual

System of a down, 02/06/2011 - Milano fiere, arena concerti

Sembrava una missione come un'altra per i Wacky Racers, da concludere nel migliore dei modi e nel minor tempo possibile. Ma questa era solo una stronzissima illusione. Erano finiti in una situazione troppo assurda e affollata per pensare che se la sarebbero cavata con così poco...

Sono le 17, minuto più, minuto meno. In un clima foraggiato da mosconi e ascelle, i Wacky Racers si danno appuntamento davanti a due transenne color piscio antico, che dividono il nulla dal poco. In lontananza una folla stolta avanza, e in mezzo si stagliano le sagome sicure dei nostri eroi. Un velo di umidità non impedisce di notare la maglia arancione, neanche fosse Johan Cruijff, di Tiger Maino Woods, campionissimo di minigolf prestato al metal. Al suo fianco Simon Nobita con il suo pacchetto di unghie da sgranocchiare. Non lontano si sente Undertaker che canticchia: La pioggia di Pace, Panzeri, Conti per favorire i poteri della sua maglietta apotropaica. C’è anche l'Amicadiportos, che cerca di propinare biglietti del concerto a chiunque...  A dar man forte ad una squadra già rodata, i ServiziSegretiStupidi hanno madato in appoggio anche il Grande Imitatore Di Mike Portnoy: E.J. Zampa. A guidare questo esercito di sei uomini il Colonnello Pippo Ligabue e tutto il suo abbiocco post-pasto.

Le cazzate pilotano, ancor prima delle idee, i nostri masnadieri, verso l'ingresso e seguendo un interminabile colonna di carne arrivano alle porte di un tempio fatto con i canoni dall'italianità moderna: cemento, asfalto e merda. I dubbi sulla missione incominciano a solcare superficialmente le menti dei nostri eroi, puntualmente dissolti da iniziative personali dei cosiglieri di Ligabue. L'audace Undertaker propone birra e derivati, Zampa lo segue a ruota, il Maino tira fuori un ferro sei per perfezionare il suo bogey, Simone Nobita intanto si chiede cosa ci faccia in questo zoo. L'Amicadiportos, nel mentre, segna con il gesso tutti i cadaveri che vede a terra. Mai vista una strage così.

L'attenzione dei sei viene catturata da alcuni rumoristi chiamati Sick of it all, il gruppo dei fratelli Lou e Pete Koller. Il primo, un urlatore simile a una banshee roca e l'altro un incrocio tra Henry Rollins, Den Harrow e un tatuaggio. Una band che interpreta la scala pentatonica ruttandosela tutta, incomprensibili e massacranti. Dopo le zanzare e l'afa, loro: insopportabili. I Wacky Racers sopportano tanto rumore per nulla, sfruttando il potere della trasparenza, e tutto gli passa sopra. Lou Koller urla e il Col. Ligabue se la sbadiglia, Undertaker tira fuori lo scudo della noia, Nobita la sua borsa dei perché, Maino Woods la sua anzianità, Zampa guarda solo la figa, e l' Amicadiportos ha finito i gessetti... Sick of it all distrutti.

Avanti un altro. Glenn Danzig, un gigante sconfitto da se stesso. Ma il Col. Ligabue non ci crede ancora e, tirando fuori le mostrine, va in avanscoperta per sentire il cetaceo bolso di Danzig, con la speranza di sentire qualcosa di accettabile. Purtroppo, malgrado una scaletta splendida e due capolavori come Mother e Thirteen il golia non c'è la fa a passare l'esame, e cade sotto gli insulti di giovani fan cresciuti a Teletubbis e Papa roach... il Colonnello non può biasimarli, ma dentro di se gli piange il cuore e torna al campo base cantandosi Dirty black summer.

Una missione, costata settanta euro, che ancora non trova motivo di esistere. A posteriori, gli stessi analisti di True metal, Metallus, Metalizzed esterneranno dubbi sulla kermesse, al campo base arrivano dispacci dal comando e sembra che per le 21.30 i System of a down saliranno sul palco. Dopo aver sconfitto le due band di supporto i Wackies organizzano un bel pic-nic di culi su un plaid di plastica trasparente adagiato sull'asfalto. Schivando rutti e scoreggie (siam pur sempre in guerra) c'è chi prova a chiudere gli occhi per riposare, ma è ben difficile quando a poca distanza E.J. Zampa, dopo avere rianimato a scarpate in faccia (come vuole la convenzione di Ginevra), una veneta ubriaca, improvvisa Pull me under in air drumming. La folla è con lui.
Ormai il pubblico ha raggiunto un numero che oscilla tra i davvero molti e i quasi troppi. Un gesto del Col. Ligabue basta per serrare i ranghi della squadra: manca poco al main event. I Wacky Racers scoprono a pochi secondi dall'inizio che il palco è a Milano fiere e loro invece sono a Pero. Non si vede un cazzo. I mega schermi aiutano a ricomporre i volti di una band invisibile a lunga distanza. Su il sipario e i System of Down, alti come pezzetti di lego, spiegano perchè ci sono 100.000 persone paganti a vederli. Una track-list che fa man bassa degli album più importanti: Mesmerize e Toxicity, i loro cavalli di battaglia vengono sputati in faccia ad un pubblico osannante. Tankjan pare il mago Forrest magro, stranamente sobrio, capitano di una squadra di talenti in serata. Su tutti un pezzo a far da testimone alla qualità: Aerials, struggente e imponente. Pubblico in delirio, gioia liquida, cazzi in mano, clitoridi stropicciati e tette fuori... e alla fine stanchi fradici, i SOAD ringraziano l'abbraccio del pubblico, non prima di aver salutato il premier italiano con un sincerissimo HIJO DE PUTA!

La truppa esterrefatta si guarda incredula, il concerto entusiasmante li ha resi euforici, soltanto il loro capo, il Col. Ligabue trova da ridire sulla prestazione di Tankian. Così facendo suscita il malumore da parte dei Wackies, che prontamente controbattono, improvvisando un micro golpe. Zampa prepara la sua famosa respirazione bocca-culo e Undertaker il suo piledriver... ma l'iniziativa dei duellanti viene sedata, perchè agli occhi di tutti si palesa teneramente la sagoma spastica di Tiger Maino che ancora balla, senza audio, Cigaro. La tenera danza di un pirla. Il gruppo compatto e commosso placa il diverbio, ma Pippo Ligabue, conscio del suo grado superiore, punisce i riottosi e la loro finta rivolta isolandoli, in un fottuto cazzo di parcheggio a forma di merda, per due ore, mentre lui già assaporava il riverbero dei rutti del suo dopo pub.

Il voto ai SOAD è nove, ma se lo chiedete al Maino vi dirà almeno 35!


P.S.: dal diario di bordo del Col. Pippo Ligabue, appunti per una missione:
Eliminare la danza asincrona di Daron Malakian, potenziale arma di distruzione di massa. Troppo uguale alle movenze ipnotiche di Jesse Malò per essere vicina al concetto di bello. Dimenticarsi totalmente di una gigantesca vomitata, uscita dalla bocca di un metallaro distrutto dall'alcol. Troppo simile alla pizza del Gods of metal, per ciò da considerarsi arma di distruzione di massa.

Setlist
Prison Song
Soldier Side - Intro
B.Y.O.B.
I-E-A-I-A-I-O
Needles
Deer Dance
Radio/Video
Hypnotize
Question!
Suggestions
Psycho
Chop Suey!
Lonely Day
Bounce
Kill Rock 'n Roll
Lost in Hollywood
Forest
Science
Darts
Aerials
Tentative
Cigaro
Suite-Pee
War?
Toxicity
Sugar

GUAL [agualan@libero.it]

 

Scrivi un commento | Torna all'inizio | Archivio articoli

Commenti [4 commenti]

Questa sì che è una cazzo di recensione!!!

Zampa | 16.06.2011  17:33 

Ciao, sono arteletteratura, ho un blog http://prospettivanevskij.myblog.it/ ; poiché trovo molto bello e interessante quello che scrivete su questo sito, desidero segnalarvi un nuovo ring che si occupa prevalentemente di argomenti culturali e artistici, senza però tralasciare qualunque altra tematica d'interesse generale:
http://ilcircolodellearti.myblog.it/
Sono convinto che il vostro apporto a questo ring sarà fondamentale per farlo crescere e diventare un luogo di dibattito culturale e scambio d'idee. Se volete iscrivetevi a questo ring e invitate altri amici: vi aspetto numerosi! Grazie.

arteletteratura | Homepage | 15.06.2011  18:34 

Come avrei voluto essere con voi... Grande recensione!

French | 15.06.2011  17:55 

Stima, onore e Rispetto forever!!!
far parte di questo Wacky Race è stata un esperienza indimenticabile!!!! soprattutto per il posto e il parcheggio... Sgrunt
Amicadiportos

B. | 15.06.2011  13:34 

Scrivi un commento | Torna all'inizio | Archivio articoli
 
Tapirelax | Articoli recenti
22.07.2013
Echi di celluloide - 23: "Dexter"
[Autore: Matteo Fontana]
30.04.2013
Io come te sono
[Autore: Zumba]
08.04.2013
Echi di celluloide - 22: ''The closer'', gliallo slapstick
[Autore: Matteo Fontana]
02.04.2013
La seconda linea
[Autore: A.marti]
25.03.2013
Music corner - 51: La band pi? media del mondo
[Autore: UfJ]
11.03.2013
Cin cin
[Autore: Mr. Orpo]
01.03.2013
Music corner - 50: Famosa rock band italiana. Tre lettere
[Autore: UfJ]
25.02.2013
Echi di celluloide - 21: ''The mentalist'', il fascino dei prestigiatori
[Autore: Matteo Fontana]
05.02.2013
La citt? degli angeli
[Autore: A.marti]
Archivio articoli
 
 

Associazione Culturale Tapirulan
C.F. 90006350194
P.I. 01521680197

Sede legale
Via Platina 21
26034 Piadena (CR)



Sede operativa
Corso XX Settembre 22
26100 Cremona



Webmaster
French+Coma

Contatti
info@tapirulan.it

Tapirulan su Facebook
Tapirulan su Twitter
Blog.Tapirulan.it

Privacy Policy
Area Privata