visita il nuovo sito di Tapirulan
Tapirelax
17.04.2012
ELLA
Autore: Mr. Orpo

Io, a tua madre non ho mai detto neanche una bugia. Eppure le ho sempre mentito.
Le ho detto così. Non se l’aspettava.
Ella era venuta in ufficio al’improvviso, avevo parecchio da fare. Posso? Mi aveva chiesto affacciandosi alla porta. Non sono mai stato bravo a dirle di no. Neppure quando dirle no era la cosa più sana da fare. Neppure quando mi sarebbe servito ad acquisire l’autorevolezza che ho sempre agognato. Senza far nulla per ottenerla.
Ho messo da parte tutte le carte e le ho detto di entrare. Era così bella, coi suoi tre giri di sciarpa viola attorno al collo, che avevo voglia di abbracciarla. Ma avevo di fronte il responsabile che mi inibiva. Mi sono limitato a guardarla e a farle cenno di accomodarsi.
Facevo fatica ad ascoltarla, mi distraevo di continuo. Pensavo un po’ a lei, un po’ al lavoro, un po’ a sua madre. Capivo solo vagamente che avevano litigato, lei e sua madre, per certe faccende legate alla fiducia e ad altre questioni di principio. Sentire parlare di questioni di principio mi ricordava quante simili questioni avevano diviso me e sua madre.
In realtà non sapevo se erano simili, ma erano questioni di principio. Anzi, simili sicuramente no, pensavo mentre cercavo di ascoltarla. Le questioni di principio che avevano diviso me e sua madre erano scuse che servivano a non parlare del problema autentico. Un sentimento che si era come rinsecchito dopo qualche anno. Fino a  scomparire, polverizzato. E un conseguente, enorme impegno per nascondere questa scomparsa, questa polvere soffiata via da un destino inesistente a cui è comodo appellarsi.
Simili sicuramente no: il sentimento tra Ella e sua mamma era forte, da sempre. Era nato forte. Forte almeno quanto io ero debole. Mi ero sempre sentito escluso da quel sentimento. E spettatore incapace.
Anche in quel momento che Ella era lì per lamentarsi di sua madre, quel momento in cui avrei dovuto perlomeno fingere di comprenderla, non mi liberavo da tutte le mie debolezze e miserie. Ero contento che avessero litigato, la consideravo una giusta rivincita. Ero contento in maniera così infantile che non mi interessava neppure capire per bene l’argomento della loro discussione: mi bastava l’idea che loro due fossero in disaccordo. E solidarizzare con Ella, a priori. Contro sua madre. Le stesse fragilità patetiche da cui ero segnato ai tempi della mia fuga.
Ella parlava, parlava, e io pensavo a quando ero andato via da casa. A quando avevo preso la piccola valigia di cuoio dallo sgabuzzino, facendo piano per non farmi sentire, e l’avevo riempita e poi nascosta. A quando avevo aspettato la notte per andare a recuperarla dal nascondiglio. A quando avevo pensato di lasciare sul tavolo un biglietto con su scritto: io a te non ti ho mai detto neanche una bugia, eppure ti ho sempre mentito. Ma non l’avevo lasciato. A quando ero uscito senza dare un’ultima occhiata all’interno dell’appartamento, come succede nei film, ma fissando la mia mano che impugnava la maniglia e chiudeva con lentezza la porta.
Mi ascolti o no? Mi ha detto a un certo punto.
 Io, a tua madre non ho mai detto neanche una bugia. Eppure le ho sempre mentito.
Hai fatto bene.
Io, vergognandomi, ho gongolato di nascosto.
Ti offro un caffè alla macchinetta, le ho detto.
Il responsabile, intanto, mi guardava con rimprovero.

MR. ORPO [orpobue@gmail.com]

 

Scrivi un commento | Torna all'inizio | Archivio articoli

Commenti [0 commenti]
Scrivi un commento | Torna all'inizio | Archivio articoli
 
Tapirelax | Articoli recenti
22.07.2013
Echi di celluloide - 23: "Dexter"
[Autore: Matteo Fontana]
30.04.2013
Io come te sono
[Autore: Zumba]
08.04.2013
Echi di celluloide - 22: ''The closer'', gliallo slapstick
[Autore: Matteo Fontana]
02.04.2013
La seconda linea
[Autore: A.marti]
25.03.2013
Music corner - 51: La band pi? media del mondo
[Autore: UfJ]
11.03.2013
Cin cin
[Autore: Mr. Orpo]
01.03.2013
Music corner - 50: Famosa rock band italiana. Tre lettere
[Autore: UfJ]
25.02.2013
Echi di celluloide - 21: ''The mentalist'', il fascino dei prestigiatori
[Autore: Matteo Fontana]
05.02.2013
La citt? degli angeli
[Autore: A.marti]
Archivio articoli
 
 

Associazione Culturale Tapirulan
C.F. 90006350194
P.I. 01521680197

Sede legale
Via Platina 21
26034 Piadena (CR)



Sede operativa
Corso XX Settembre 22
26100 Cremona



Webmaster
French+Coma

Contatti
info@tapirulan.it

Tapirulan su Facebook
Tapirulan su Twitter
Blog.Tapirulan.it

Privacy Policy
Area Privata