visita il nuovo sito di Tapirulan
Tapirelax
10.04.2006
VIAGGI...
Autore: Lady Bell

Mi alzo, preparo i vestiti, rapida doccia, occhiata allo specchio, trucco, breve ripasso, andiamo. Ho cinque minuti per arrivare alla fermata dell'autobus. Non mi piace portare l'orologio, ma so che sono in tempo perché vedo sempre le solite facce ad aspettare .
Arrivo alla fermata e controllo. Si il calvo con la borsa del Liverpool, la bionda con il giornale sottobraccio tutti presenti, anche oggi sono in orario.
Adesso ho due possibilità dormire o giocare a "indovina a chi sale alla prossima fermata". Scommetto tutti i giorni i soldi necessari per la colazione in mensa, 1 euro.
Alla prossima fermata sale il ragazzo che si diverte ascoltando la musica in cuffia al massimo. Sì 1 euro. Adesso é il turno dell'allegro vecchietto canuto. SI. Ora la ragazza sorridente con la salopette azzurra macchiata di colore.
Che sonno mi sta venendo, dormirò un minuto, di solito mi sveglio quando oltrepassiamo la rotonda. Il movimento dell'autobus mi culla, adoro dormirci attorniata dalla gente, mi ricorda quando da piccola mi addormentavo sotto il grande tendone, durante la festa campestre del mio paese.
Mi sveglio. Guardo fuori dal finestrino, vedo il mio riflesso e mi spavento. Sarò invecchiata almeno di vent'anni. L' autobus é deserto, siamo abbandonati in un cimitero di rottami. Un profumo di cibo mi solletica l'olfatto, viene dal piano di sopra, sto viaggiando in un autobus a due piani.
Salgo e ritrovo i miei quotidiani compagni di viaggio. Mi stanno preparando la colazione, si presentano, si chiamano tutti Routine. Non capisco.
- Perché mi state preparando la colazione?-
- Perché hai giocato per vent'anni al tuo gioco. Sei stata l 'unica che in tutto questo tempo ci ha prestato attenzione e non ha visto solo la routine delle nostre vite ma ti sei accorta anche dei i nostri visi, dei nostri sguardi, te la sei meritata. -

- Robbie sveglia siamo arrivate. Anche oggi sei riuscita a dormire -

LADY BELL [robertacampana@hotmail.com]

 

I commenti sono chiusi | Archivio articoli

Commenti [5 commenti]

Giornata in salita anche te, Ladybell. Mi piace la storia, penso che...

UfJ | 11.04.2006  18:48 

Sì devi proprio smetterla di mangiare pesante... comunque anche il mio pesante sonno è stato fortemente turbato dalle due figure in questione!

French | 11.04.2006  16:22 

Non so ragazzi, ma questa notte sempre nei miei sogni/incubi non saprei bene come considerarli i Sigg. Silvio e Romano con tanto di grembiulino mi stavano preparando la cena & O smetto di mangiare pesante la sera oppure è il risultato del martellamento televisivo di questi giorni ;)

Lady Bell | 11.04.2006  11:45 

Anch'io come la Lady potrei dormire ovunque, anzi, ora mi sa proprio che schiaccerò un bel pisolino sulla tastiera del mio PC.

pigi | 11.04.2006  08:24 

Un altro viaggio.
Altre emozioni.
Che altro dire?
Una conferma.
In ogni caso, beato chi riesce a dormire quasi ovunque...

fratearrigo | 11.04.2006  08:16 

I commenti sono chiusi | Archivio articoli
 
Tapirelax | Articoli recenti
22.07.2013
Echi di celluloide - 23: "Dexter"
[Autore: Matteo Fontana]
30.04.2013
Io come te sono
[Autore: Zumba]
08.04.2013
Echi di celluloide - 22: ''The closer'', gliallo slapstick
[Autore: Matteo Fontana]
02.04.2013
La seconda linea
[Autore: A.marti]
25.03.2013
Music corner - 51: La band più media del mondo
[Autore: UfJ]
11.03.2013
Cin cin
[Autore: Mr. Orpo]
01.03.2013
Music corner - 50: Famosa rock band italiana. Tre lettere
[Autore: UfJ]
25.02.2013
Echi di celluloide - 21: ''The mentalist'', il fascino dei prestigiatori
[Autore: Matteo Fontana]
05.02.2013
La città degli angeli
[Autore: A.marti]
Archivio articoli
 
 

Associazione Culturale Tapirulan
C.F. 90006350194
P.I. 01521680197

Sede legale
Via Platina 21
26034 Piadena (CR)



Sede operativa
Corso XX Settembre 22
26100 Cremona



Webmaster
French+Coma

Contatti
info@tapirulan.it

Tapirulan su Facebook
Tapirulan su Twitter
Blog.Tapirulan.it

Privacy Policy
Area Privata