ARCHIVIO
KAMALAFILM
  25.10.2007 | 20:37
Idee buone per il caminetto!
 
 

“Per fare un legno, ci vuole un albero…per fare un albero, ci vuole un seme…”, suona più o meno così il ritornello che ci insegnavano da bambini. Bizzarro pensare come in semplici filastrocche siano concentrate grandi verità, perché la vita funziona davvero così: da cosa nasce cosa. E questa verità vale anche per i cortometraggi, perché alla base di un video c’è sempre un’idea.
Qui in Kamala è generalmente Pigi a proporre idee per video e cortometraggi, ed è sempre lui a metterle su carta, ma spesso quella carta non supera le forche caudine del gradimento di Foggio, Ra e Tala, finendo così ad alimentare il caminetto di casa di Pigi nelle fredde notti invernali.
Ed è ciò che è accaduto anche per l’Enel Digital Contest 2008, concorso che prevede, come primo step, una selezione delle idee dei cortometraggi da realizzare sul tema “il futuro dell’energia”.
Pigi si è messo al lavoro e ha sfornato 3 proposte che, prima di inviare al comitato del concorso, hanno dovuto ottenere l’approvazione degli altri membri di Kamalafilm.
In questo post vi presentiamo velocemente le due bocciate, perché tra poco di loro non resterà altro che cenere. L’idea prescelta, invece, speriamo di farvela vedere presto in pellicola!

Idea 1: “L’invenzione”

Siamo a metà ‘800.
In una villa di campagna adibita a laboratorio scientifico, uno scienziato sta per mostrare al suo finanziatore e ad un bambino i frutti delle sue ricerche. Un esperimento che permetterà di convogliare l’energia elettrica in un apparecchio chiamato lampadina, sostituendo le vecchie e talvolta pericolose lampade a gas e candele.
L’esperimento però non funziona e la lampadina non si accende. Il finanziatore rimprovera lo sbigottito scienziato per avergli fatto sprecare tanti soldi in un’invenzione che non funziona e ordina al bambino di gettare via quel inutile aggeggio chiamato “lampadina”. Ma quel bambino, al secolo Thomas Edison, invece di buttare l’aggeggio, se lo infila nella tasca della giacca, rivoluzionando il nostro futuro.

Idea 2: “L’energia del futuro”

Si vedono dei bambini in luoghi diversi che prendono pennarelli, che disegnano, che ridono e si divertono. Non si vede cosa abbiano disegnato, ma una volta terminato, corrono fuori di casa con il disegno, e corrono, corrono. Dall’alto di una piazza si vedono i bambini sciamare verso la piazza principale, guardare i disegni e posizionarsi ordinatamente per la piazza. I bambini ora sono tutti fermi e ben posizionati.
I bambini alzano i loro disegni sopra la testa, dove ogni disegno è una tessera di un mosaico. Il disegno formato dalla composizione dei bambini è una lampadina.
Dal mosaico a lampadina si sprigiona una luce via via crescente, finché non si ha una dissolvenza in bianco, mentre una fuori campo recita: “L’energia del futuro è il futuro dell’energia”

Autore: kamalafilm | Commenti 0 | Scrivi un commento

  14.10.2007 | 11:21
Polvere di stelle...
 
 

Cosa non si fa per amore. Il giovane Tristan, pur di conquistare il cuore della bella Victoria, è deciso a portarle una stella cadente precipitata al di là del Muro, un varco tra il mondo che tutti noi conosciamo e il fantastico regno di Stormhold. Inizia così il viaggio di Tristan, che tra mille pericoli e avventure in questo regno popolato da streghe, pirati dei cieli, principi e fantasmi, scoprirà il vero significato dell'amore e diventerà finalmente uomo.
Se vi piacciono le storie di ambientazione fantastica (fantasy), questo film fa per voi.
La regia è ottima per essere un esordio, e per non sbagliare il bersaglio, il regista (Matthew Vaughn) prende a piene mani alcune inquadrature (quelle ad elicottero) da "Il signore degli anelli", ormai marchio inconfondibile per il genere fantasy al cinema.
La sceneggiatura, basata sull'omonimo romanzo di quel genio di Neil Gaiman (ci vorrebbero chissà quanti topic per parlare di lui!), è una garanzia: personaggi ben caratterizzati (soprattutto quelli di contorno), dialoghi divertenti e mai noiosi e una storia, ma sarebbe meglio chiamarla favola, che, per quanto sembri banale, prende per le due ore e passa di proiezione.
Attori bravi e convincenti, a parte Claire Danes nella parte della stella caduta, che a me proprio non è piaciuta...se fossi stato nel buon Tristan, che nel corso del film si trasforma da sfigato imbranato nel sosia di Orlando Bloom, sarei andato da Victoria...ma questa è un'altra storia.


Autore: kamalafilm | Commenti 1 | Scrivi un commento

  06.10.2007 | 14:23
Siamo finalisti al Videohaiku
 

Una buona notiizia, dei nostri 3 video realizzati per il concorso Videohaiku 2007, uno è stato scelto per la selezione finale!  Si tratta di "Sole al tramonto" (il link per vederlo lo trovate qui sul blog, a sinistra). Noi finalisti saremo 4, tre verranno premiati, uno resterà a bocca asciutta. Speriamo bene. Il 25 Novembre, giuria e pubblico decideranno.

ciao
fabio

Autore: kamalafilm | Commenti 7 | Scrivi un commento

 
Associazione
Culturale Tapirulan
via Platina 21
26034 Piadena (CR)
Italia
Tapirulan.it il portale degli artisti contemporanei

Webmasters: French+Coma
Redazione: Del, Dani, Foggio, French, Juan, Pigi, Silvio, Topus, Tauro, Ra, Vitto.
© Tutto il materiale presente su questo sito è protetto da copyright.