Qualche mese fa, durante Torino Graphic Days, abbiamo conosciuto i ragazzi e le ragazze che organizzano Cotonfioc Festival. Da quella conoscenza ne è nata una piccola collaborazione ed ora finalmente il festival è alle porte. Tra il 22 e il 24 giugno 2018 i cortili e i corridoi dell’ex Ospedale Psichiatrico di Genova Quarto dei Mille saranno teatro di mostre, laboratori, conferenze. Il festival è nato con l’obiettivo di aiutare processi di valorizzazione e rigenerazione di contesti urbani periferici o caduti in disuso, come appunto l’ex Ospedale Psichiatrico. Il tema della mostra principale della seconda edizione di Cotonfioc verte sul disagio mentale, sul concetto di “altro” e su quello di “normalità”.

“GLI ALTRI – Visto da vicino, nessuno è normale” – esposizione principale di Cotonfioc Festival – mette in mostra le trenta opere selezionate fra le 200 inviate da illustratori, fotografi e graphic designer e valutate da Carla Palladino (Vice Presidente di Aiap), Matteo Riva (Art Director di VITA Magazine), Fabio Toninelli (Presidente Ass. Tapirulan), oltre che da Gossypium Ass. Culturale.

La mostra inaugurerà in concomitanza con l’apertura del Festival, prevista per venerdì 22 giugno alle 18 con una conferenza stampa a cui parteciperanno organizzatori e collaboratori della rassegna e che proseguirà con una lettura di poesie tratte da Parola smarrita, parola ritrovata (1995) realizzata dal Gruppo per la Poesia del Coordinamento Riabilitazione della ASL3 Liguria, interpretate da Chiara Daino.

Durante tutta la durata del festival saranno allestite proiezioni e installazioni, verrà realizzato un murales dall’artista marchigiano Giulio Vesprini e sarà presente un’area ristoro.

Il programma – fitto di appuntamenti – è consultabile e scaricabile su www.cotonfiocfestival.com

← Concorso illustratori n.14, è già caos…
L’ultimo viaggio di Tony Wolf →