Sabato 28 è stata inaugurata la mostra SOS con le 48 opere selezionate nell’undicesima edizione del concorso di Tapirulan e con una sezione speciale di oltre 100 opere riservata a Beppe Giacobbe. Ci auguriamo che sia stata una bella festa, quantomeno grazie ai salvagenti che abbiamo distribuito dovrebbero essersi salvati tutti… La giornata è iniziata con il ritrovo alle 16 nel nuovo spazio espositivo di Tapirulan, dove è ancora allestita la mostra 33T, e dove sono arrivati i primi illustratori e l’ospite d’onore Beppe Giacoppe.

L'arrivo di Beppe Giacobbe nello Spazio Tapirulan

L’arrivo di Beppe Giacobbe nello Spazio Tapirulan (foto di Michele Prosperi)

Poco dopo ci siamo trasferiti a Santa Maria della Pietà per l’inaugurazione della mostra e la premiazione del concorso. Il Premio della Critica è stato vinto dalla illustratrice francese Sylvie Bello, che si aggiudica i 2000 euro di premio e il porta a casa il pallone gonfiabile più grande.

Sylvie Bello, proclamata vincitrice del premio della Critica

Sylvie Bello, proclamata vincitrice del premio della Critica (foto di Michele Prosperi)

Il Premio Popolare frutto della votazione online se lo aggiudica Chiara Ghigliazza, purtroppo assente ma magistralmente interpretata dalla nostra controfigura Lorena Montini.

Lorena Montini interpreta Chiara Ghigliazza, vincitrice del Premio Popolare

Lorena Montini interpreta Chiara Ghigliazza, vincitrice del Premio Popolare

Il pubblico protetto da indispensabili salvagenti alla mostra SOS

Il pubblico protetto da indispensabili salvagenti alla mostra SOS (foto di Michele Prosperi)

Questi invece gli illustratori selezionati per il calendario 2016: Serena Viola, Federica Ubaldo, Marco Di Prisco, Davide Abbati, Ileana Soon, Joey Guidone, Chiara Ghigliazza, Ronny Gazzola, Sylvie Bello, Anstasia Smirnova, Giuseppe Natale, Giulia Carioti. Intanto vi ricordiamo che la mostra rimarrà aperta fino al 31 gennaio 2016 a Cremona, e da marzo in poi si trasferirà a Genova-Nervi. Ringraziamo tutti gli illustratori che sono intervenuti sabato e per l’incontro con Beppe Giacobbe di domenica mattina (alcuni dei quali – non facciamo nomi… – hanno brillantemente superato i bagordi notturni pur di partecipare); ringraziamo anche la giuria per il prezioso lavoro di selezione e tutti i partner dell’iniziativa. Rinnoviamo l’appuntamento all’anno prossimo con la dodicesima edizione. Si salvi chi può!

← Inizia il 2016 con Tapirulan
Iniziative per ricordare Ugo Tognazzi →