Sabato 6 aprile, alle ore 17, inaugurerà la mostra Le immagini della fantasia. Si tratta dell’ultima edizione della Mostra internazionale d’illustrazione che si tiene da 36 anni a Sarmede (TV) – a cura della Fondazione Zavrel – e che rappresenta il principale appuntamento italiano dedicato al libro illustrato per ragazzi. Il Museo Diotti, in collaborazione con Fondazione Zavrel, Associazione Tapirulan e Biblioteca “A.E.Mortara”, ha allestito la mostra per la prima volta nel 2018 e – visto il gradimento del pubblico – ha deciso di riproporla quest’anno (apertura fino al 4 maggio – PROROGATA FINO AL 5 MAGGIO). È una mostra da guardare, da leggere e da sfogliare, adatta a tutti e in particolare alle famiglie, che consente di scoprire come 30 artisti di tutto il mondo interpretano e ricreano un testo. Ma oltre ad una panoramica dell’illustrazione internazionale più recente, la mostra propone alcuni approfondimenti: – un omaggio ad un maestro “storico” quale Jozef Wilkon, autore dell’acquarello scelto per il manifesto della mostra, – una sezione dedicata all’Iran e al suo immaginario florido ed esuberante da Mille e una notte, – uno spazio innovativo di sperimentazione pedagogica dedicato alla letteratura per i più piccoli e all’educazione allo sguardo (Zooillogico). Il catalogo della mostra, a cura di Gabriel Pacheco, è stato pubblicato da Tapirulan e si trova nel nostro bookshop.

Le immagini della fantasia 36 - Catalogo della mostra

Le immagini della fantasia 36 – Catalogo della mostra

Illustratori in mostra Pablo Amargo (Spagna), Alicia Baladan (Uruguay), Bobi+Bobi (Francia), Jindra Capek (Repubblica Ceca), Sonja Danowski (Germania), Paolo Domeniconi (Italia), Gérerd DuBois (Canada), Marta Ignerska (Polonia), Jungho Lee (Corea del Sud), Maguma (Spagna), Marina Marcolin (Italia), Marco Marinangeli (Italia), Moonassi (Corea del Sud), Fereshteh Najafi (Iran), Eric Puybaret (Francia), Lorenzo Sangiò (Italia), Kaatje Vermeire (Belgio), Rossana Bossù (Italia), Crushiform (Francia), Ugo Fontana (Italia), Teresa Sdralevich (Italia), Noemi Vola (Italia), William Wondriska (Usa), Alireza Goldouzian (Iran), Hoda Hadadi (Iran), Narges Mohammadi (Iran), Pejman Rahimizadeh (Iran), Hajar Salimi Namin (Iran), Farshid Shafiey (Iran), Jozef Wilkon (Polonia).

Jungo Lee - Illustrazione da "Promenade"

Jungo Lee – Illustrazione da “Promenade”

Orari da martedì a venerdì, 8.00-12.30 sabato e festivi 15.30-18.30 Tutte le informazioni su www.museodiotti.it

← Drawjob fa tappa a Trento
Bologna, arriviamo! →