Eventi
Dal [06.12.2014] al [18.01.2015] a Cremona
X - MOSTRA INTERNAZIONALE DI ILLUSTRATORI CONTEMPORANEI

Ospite Speciale

Francesco Tullio Altan


La mostra internazionale di illustratori contemporanei nasce a seguito di un concorso – organizzato dall’Associazione Tapirulan – attraverso il quale vengono selezionati gli autori esposti. La prima edizione risale al 2005 e quest’anno il concorso è arrivato alla decima edizione. Un’edizione particolarmente positiva, che ha visto la partecipazione di 735 illustratori da tutto il mondo. Ogni anno il concorso propone un tema diverso: quello di quest’anno era «X», scelto anche per celebrare i dieci anni dell’Associazione Tapirulan. La mostra è divisa in tre sezioni: nella prima parte trovano spazio i vincitori e gli ospiti speciali delle passate edizioni; poi sono esposti i 48 illustratori selezionati in questa edizione; infine si trova una sezione dedicata interamente alle opere di Altan, ospite speciale di questa edizione.


X

X è una la lettera dell’alfabeto, X è l'incognita di un’equazione, X è una dimensione che porta lontano, X è il cognome di chi sognava la libertà per sé e per i suoi simili. Con la X si moltiplicano i numeri, si decretano i pareggi, si gioca a tris. X è il nascondiglio dov’è sepolto il tesoro, X siete voi su un cartellone turistico. X è un incrocio di strade, di gambe, di braccia o di destini. Traiettorie nel cielo senza diritti di precedenza. X è la morte che lascia spazio a una vita, X è un’ora, quella fatale, X è l’intimità dietro a una finestra serrata, un cromosoma, un signore di cui non sapete nulla. X è la firma di chi non scrive il proprio nome, un obiettivo da raggiungere, oppure un modo per far scomparire mille mondi virtuali dallo schermo del computer. X è il numero 10 dell’alfabeto romano, così come 10 sono le candeline sulla torta di Tapirulan e del suo concorso di illustrazione, il cui tema - quest'anno - era X. E proprio i quarantotto autori selezionati attraverso il concorso (su 735 partecipanti) sono i protagonisti della mostra, insieme all'ospite speciale Francesco Tullio Altan.










 


Altan - Il caso

La sezione dedicata ad Altan ("Il caso") è composta da oltre 200 opere originali - molte delle quali raramente o mai esposte in occasioni pubbliche - provenienti da collezioni private e dall’archivio della storica agenzia Quipos.

I lavori di Altan spaziano all’interno della sua cinquantennale e variegata produzione: i fumetti (Ada, Friz Melone, Colombo, Franz, Zorro Bolero, Cuori Pazzi...), le illustrazioni per l’infanzia (Pimpa, Kamillo Kromo, Kika e le tavole che illustrano i libri di Gianni Rodari); le vignette e le copertine per Panorama e Il Venerdì di Repubblica; infine le tavole realizzate per i libri di Swift, Eliot, Piumini e Gogol, oltre che numerosi lavori inediti.


Altan


Altan


Altan


Altan


Altan


Altan


Altan


Altan




Sempre di Altan è l’illustrazione del manifesto dedicato alla mostra


X - Manifesto con illustrazione realizzata da Altan


Francesco Tullio Altan

Francesco Tullio Altan, più noto come Altan (Treviso, 30 settembre 1942), è un fumettista, disegnatore, sceneggiatore e autore satirico italiano.
Figlio del grande antropologo friulano Carlo Tullio Altan, inizia gli studi all'Istituto Universitario di Architettura di Venezia che non porta a termine per dedicarsi al cinema e alla televisione nel ruolo di scenografo e sceneggiatore. Nel 1970 si trasferisce a Rio de Janeiro, dove crea il suo primo fumetto per bambini pubblicato da un quotidiano locale. Nel 1974 Altan inizia a collaborare come fumettista per alcuni giornali italiani. Sulle pagine di Linus prende vita il personaggio di Trino, un dio impreparato che si affanna nella creazione del mondo.
Nel 1975, in coincidenza con il suo ritorno in Italia, crea la cagnolina Pimpa, uno dei suoi personaggi più riusciti e famosi, che sarà pubblicato inizialmente sul Corriere dei Piccoli. La Pimpa, la cagnolina a pois rossi dalle lunghe orecchie nata dalla penna di Francesco Tullio Altan nella prima metà degli anni '70 del XX secolo, arriva come cartone animato in TV per la prima volta nel 1983 con la regia di Osvaldo Cavandoli e vi torna con una seconda serie nel 1997 con la regia del napoletano Enzo D'Alò. Il cartoon è attualmente trasmessa sulle reti RAI ed in diversi paesi, non solo in Europa, e ha vinto anche il Premio Internazionale "Cartoons on the Bay" per poi essere raccolta e messa in vendita in diversi DVD. Ora Altan stesso ha diretto una terza serie che la Rai attualmente (marzo 2013) sta trasmettendo su Rai YoYo, il canale dedicato ai bambini. La Pimpa non è il solo personaggio per bambini creato da Altan. Oltre alla Pimpa infatti, ci sono Kika e Kamillo Kromo. Anche Kamillo Kromo, pubblicato da Fonit Cetra vinse, come la Pimpa, premi internazionali, e diventò cartoon sempre con regia di Enzo D'Alò e con musiche di Beppe Crovella.
Altan ha creato anche storie a fumetti per un pubblico adulto come le storie dell'operaio metalmeccanico comunista Cipputi e celebri parodie di personaggi famosi; vanno qui ricordati esempi come Cristoforo Colombo, Casanova e Franz (parodia della vita di San Francesco d'Assisi). Inoltre, ha realizzato le illustrazioni di diversi libri scritti da Gianni Rodari. Decennale è la sua collaborazione con riviste come L'espresso, Panorama e ultimamente con il quotidiano La Repubblica per il quale disegna vignette di satira politica. In genere, nelle vignette satiriche di Altan vengono raffigurate persone comuni, mentre quasi mai si trovano personaggi politici, l'unica eccezione al riguardo è Silvio Berlusconi, che il disegnatore ritrae con in mano una banana oppure più spesso nell'atto di puntare un ombrello contro il sedere di un uomo, quest'ultima situazione molto sfruttata dal vignettista veneto.
www.quipos.net




L'evento è realizzato in collaborazione con il Comune di Cremona e il Comune di Genova

con il patrocinio di: Centro Fumetto Andrea Pazienza, Sàrmede – Le immagini della Fantasia, Associazione Hamelin

Partner tecnico: Fantigrafica

Media partner: La Provincia

Si ringrazia: Quipos, Cremonahotel, Emmaus, Ticonzero, EmmeCi


Orari di apertura della mostra
Da martedì a venerdì
dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18
Sabato e domenica

dalle 10 alle 13 e dalle 15.00 alle 19.00

Chiusa il 25 dicembre 2014 e il 1 gennaio 2015



Ingresso libero



Informazioni
Associazione Culturale Tapirulan
via Platina, 21 - 26034 Piadena (CR)

www.tapirulan.it
e-mail: info@tapirulan.it
tel: 347.6881328 / 328.8518849

È  possibile prenotare una visita guidata e laboratori (per scuole elementari, medie e superiori) in collaborazione con Ticonzero e EmmeCi.


Santa Maria della Pietà

piazza Giovanni XXIII, 1 - Cremona


Archivio Eventi
 
In evidenza
tapirulan ciak renato casaro
Tweets

Associazione Culturale Tapirulan
C.F. 90006350194
P.I. 01521680197

Sede legale
Via Platina 21
26034 Piadena (CR)



Sede operativa
Corso XX Settembre 22
26100 Cremona



Webmaster
French+Coma

Contatti
info@tapirulan.it

Tapirulan su Facebook
Tapirulan su Twitter
Blog.Tapirulan.it

Privacy Policy
Area Privata