POESIA> POETA > FABIO IASCHI    GLI ALTRI POETI

Nome: Fabio Iaschi

pubblicato il :15.03.2007
Data di nascita:26.11.1980
Residenza: Parma
Telefono:
...
E-mail: info@mymoleskine.net
Sito internet: www.mymoleskine.net

POESIE

Essendo nato nel 1980, in pieno boom economico, era quasi scontato che col tempo sarei stato tentato d'imboccare la strada della pubblicità. Voglio dire, in quegli anni la pubblicità faceva più scalpore del telegiornale e anche i tg a volte sembravano grandi spot tv. Ci si trovava a parlare dell'ultima prodezza pubblicitaria apparsa su Italia 1 per interpretarne il significato... bei tempi.

Attendevo con grande trepidazione La Notte dei Pubblivori e Fantasy Party giusto per godermi un po'di spot internazionali magistralmente girati con l'arguzia che contraddistingue i cortometraggi. Oltre questo sono cresciuto a pane e cartoni animati giapponesi e americani. Disney, Hanna & Barbera e Aardman Animation sono miei vecchi amici che in realtà non ho mai lasciato. Tutt'ora sono incantato dalle storie racconatate dalla Pixar e dalla colorata fantasia di Hayao Miyazaki (Principessa Mononoke, La città incantata, e tanti altri).

La calvizie incipiente di mio padre all'epoca della mia infanzia mi valse uno dei primi spunti per un opera pennarello Carioca su carta uso mano: su un lato del foglio il viso tondo e l'ampia fronte di mio papà e sul retro la nuca con i capelli. Tra l'ilarità generale spiccò la mia verve artistica. Quando non potevo disegnare ignari parenti mi dedicavo alla copia da enciclopedie, libri e fumetti. Preferivo disegnare animali e cose colorate come possono essere i personaggi dei cartoon.

Qualcuno disse che '... il talento non basta...', oltre questo aggiungo alla lista anche: amore, passione e costanza. Dalla prima volta che iniziai a disegnare credo di aver passato davvero pochi giorni senza farlo. Poi c'è stato l'Istituto d'Arte e ancora dopo scelsi quello che per me non è solo un lavoro, ma gran parte della mia giornata, dei miei sogni e della mia vita.

La Moleskine mi accompaga ovunque vada. Su questo libretto di 12 CM. di altezza e circa 80 pagine, appunto volti di amici e personaggi storici a cui sono particolarmente legato. Disegnare sulla sua bellissima carta color avorio è per me un vero mantra, un rito a tutti gli effetti. La prima pagina ospita due indirizzi a cui riportare l'agendina in caso di smarrimento... e una maledizione per chi non lo dovesse fare ;-)