Dopo tanti anni in cui la Mostra internazionale di illustratori contemporanei si è svolta a Santa Maria della Pietà, quest’anno c’è un significativo cambiamento. Purtroppo la storica sede della mostra necessita di lavori di manutenzione che la rendono al momento inaccessibile, ma con grande piacere possiamo dire che la diciannovesima edizione della mostra si terrà al Museo del Violino, un luogo particolarmente legato alla storia della nostra città, Cremona. Come forse molti già sapranno Cremona è la città che ha dato i natali a Stradivari, Amati, Guarneri del Gesù e moltissimi altri liutai di straordinario valore. Tutt’oggi la tradizione della liuteria è ben radicata nella città, dove lavorano centinaia di artigiani, e il Museo del Violino rappresenta l’emblema di questa tradizione.

Illustrazione di Franco Matticchio

Illustrazione di Franco Matticchio

Dunque non può che renderci orgogliosi poter presentare la mostra nel Padiglione Amati del museo, che ci aprirà le sue porte a partire dal 23 marzo e fino al 9 giugno 2024. Anche questa edizione sarà ricca di interesse e di opere da vedere. Oltre alla consueta rassegna dedicata ai 52 illustratori selezionati attraverso il concorso di illustrazione (a proposito, fino al 10 marzo si può votare per l’assegnazione del Premio Popolare), che quest’anno aveva come tema Tandem, ci sarà la mostra dell’ospite speciale Franco Matticchio, e la mostra di Ane Arzelus, vincitrice della passata edizione. Infine, grazie alla preziosa collaborazione di Velocipedi e biciclette antiche, potremo presentare alcuni pezzi storici e raccontarvi una storia d’amore piuttosto avventurosa che si è svolta in tandem…

Cominciamo con il parlarvi dell’ospite speciale, Franco Matticchio. Nato a Varese nel 1957, ha iniziato la sua carriera nel 1979 pubblicando i suo disegni sul Corriere della Sera, ma negli anni successivi le collaborazioni si sono moltiplicate, e le sue illustrazioni sono comparse su numerose testate italiane (Salve, Gioia Casa, Internazionale, L’indice, Riza, Il Sole 24 ore), e straniere. Non possiamo non citare l’irresistibile copertina del New Yorker datata dicembre 1999. Matticchio è stato anche fumettista, ha pubblicato soprattutto su Linus i suoi due personaggi più celebri, Jones e il signor Ahi; è illustratore di libri e copertine. Il suo ultimo libro, “Bambini nascosti” (Vànvere edizioni), ha appena ricevuto un importante riconoscimento dalla Fiera del libro di Bologna. Abbiamo cercato di fare una sintesi della sua vastissima produzione soprattutto grazie al coinvolgimento di tanti collezionisti che hanno prestato le opere.

Anche quest’anno la mostra è dislocata in due sedi. Mentre al Museo del Violino si potrà visitare la mostra Tandem e la mostra dedicata a Franco Matticchio, nella galleria di Tapirulan (corso XX Settembre 22, Cremona) sarà allestita l’esposizione di Ane Arzelus, illustratrice spagnola che lo scorso anno, quando il tema era “Tilt”, si aggiudicò il Premio della Critica.

Illustrazione di Ane Arzelus

Illustrazione di Ane Arzelus

Concludendo: appuntatevi la data del 23 marzo, alle ore 16 il ritrovo è nella galleria di Tapirulan per l’inaugurazione della mostra di Ane Arzelus, la giornata proseguirà alle ore 17 al Museo del Violino con l’inaugurazione e la premiazione di Tandem e l’inaugurazione della mostra di Franco Matticchio.

← Il tandem degli illustratori è partito
Servizio civile 2024 ancora da Tapirulan →