Il discorsone di fine anno arriva inutilmente puntuale. Eccoci dunque a blaterare un po’ del 2023 che ci apprestiamo ad abbandonare e ad introdurre il 2024 che ci attende.
A gennaio 2023 abbiamo riabbracciato Tania Yakunova, in occasione della sua mostra EXO, che dopo le ovvie vicissitudini legate al conflitto in corso nel paese dell’artista (l’Ucraina) aveva subito diversi posticipi.

Inaugurazione della mostra Exo di Tania Yakunova

Inaugurazione della mostra Exo di Tania Yakunova

A marzo siamo tornati a Matera, dove era ancora in corso la mostra di Renato Casaro (Il mio nome è Renato Casaro) presso il Museo Nazionale – Palazzo Lanfranchi. Come è noto Casaro ha dipinto i manifesti di centinaia di film di grandissimo successo, tra i quali quasi tutti quelli della coppia Bud Spencer e Terence Hill. Il 25 marzo, proprio in occasione della mostra c’è stato un bellissimo incontro tra Renato Casaro e Terence Hill, che hanno parlato di cinema, di arte, di nuovi progetti e di tanti aneddoti del passato. Un incontro intenso ed emozionante che presto renderemo disponibile come video.

L'incontro tra Renato Casaro e Terence Hill

L’incontro tra Renato Casaro e Terence Hill

Renato Casaro e Terence Hill

Renato Casaro e Terence Hill

Un altro evento importante del 2023 è stato l’incontro con il grandissimo illustratore francese Guy Billout, ospite d’onore della diciottesima edizione del concorso per illustratori di Tapirulan, protagonista in occasione della mostra TILT della sua prima mostra personale in Italia ad aprile. Un altro personaggio straordinario che abbiamo avuto il piacere di conoscere durante il suo soggiorno a Cremona.

Inaugurazione Tilt - Mostra internazionale di illustratori contemporanei - Ospite speciale Guy Billout

Presentazione del catalogo della mostra di Guy Billout

Quest’anno si sono consolidate tante collaborazioni, quella con la Grande Invasione di Ivrea, con Spiegamelo Festival di Salsomaggiore Terme, con il gruppo di Tutti Matti per Colorno, e infine con il Castello D’Albertis – Museo delle culture del mondo, che ha ospitato ancora una volta la Mostra internazionale di illustratori contemporanei, grazie alla passione della direttrice Maria Camilla De Palma. Purtroppo però abbiamo dovuto salutare una splendida amica, Simonetta Maione, che dopo tanti anni in cui ha instancabilmente supportato il lavoro di Tapirulan si è guadagnata la meritata pensione. A lei vorremmo fare un ringraziamento speciale per tutto ciò che ha fatto, grazie Simonetta!

Simonetta Maione tra Maria Camilla De Palma e Fabio Toninelli durante l'inaugurazione della mostra Tilt a Genova

Simonetta Maione tra Maria Camilla De Palma e Fabio Toninelli durante l’inaugurazione della mostra Tilt a Genova

Nel 2023 abbiamo anche aperto le finestre… In molti forse avevano perso le speranze, dopo due anni di attesa, eppure con la cocciutaggine che ci contraddistingue il 22 ottobre siamo riusciti a portare a termine il progetto Finestre aperte. Non solo, la bellissima passeggiata inaugurale ci ha quasi convinto a riaprirle ancora in futuro, vedremo…

Tra poche ore verremo risucchiati nel 2024, quindi è tempo di fare le consuete false promesse, per farvi credere che faremo grandi cose, eventi straordinari, non avete idea di quali cose incredibili faremo… E non siete gli unici. Nemmeno noi abbiamo le idee chiare: nel 2023 il sito tapirulan.it ha compiuto 20 anni, nel 2024 Tapirulan ne compirà 30… Eppure non ci sentiamo ancora maturi, ma come maldestri adolescenti che guardano speranzosi al futuro, e in questo futuro ci auguriamo che ci siate sempre anche voi, che in questi anni avete sostenuto in vario modo l’attività dell’associazione. Chi volesse farlo anche nel 2024 può iscriversi, la nostra riconoscenza assumerà la forma del calendario degli illustratori, che da 19 anni non manchiamo di appendere alle pareti e che quest’anno ha come tema “Tandem“.

Comunuque un paio di cose le anticipiamo su cosa ci attende nel 2024: una mostra dedicata alla nostra città, Cremona, con l’aggiornamento della guida che realizzammo nel 2011. Una mostra del grandissimo Franco Matticchio.

Buon anno amici e amiche!

← Illustratori sul tandem
Per guardare la gallery di Tandem è meglio essere in 2 →